Il tesoro di Moncalvo

DSCN0487“…Suggestivi angoli silenti, percorsi occulti sui quali strapiombano muri di chiese e palazzi, smisurati nello stretto spazio, ma tali innalzati per i dislivelli della scarpata sulla circonvallazione fortificata. Piazzette dove occhieggiano portoncini barocchi di antiche dimore notarili o di vetusti monasteri… Anditi e ritagli di spazi impreziositi dai ricami di tufo con i mattoni a vista che recano l’impronta degli assedi seicenteschi. In tale groviglio di ricordi di pietra svetta il bel campanile della barocca chiesDSCN0482.jpga di S. Antonio, fragile e robusto insieme, sulla pleiade rossiccia dei tetti…Archivolti, scorci di case arrampicanti gli uni sugli altri nel desiderio d’inebriarsi di sole…
…Dalle finestre, dai balconcini i gerani grondano chiome verdissime e fiori, come rosse bocche di fanciulle, incendiano il grigiore delle pareti, mentre i violetti glicini secolari si inerpicano da mastelli terrosi alle cimase di palazzotti ottocenteschi…”   Sono le parole di Aldo su Moncalvo, pubblicate su MONFERRATO TRA PO E TANARO.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s